Quello che non sai sui capelli

Ecco 10 cose che non tutti sanno sui capelli 

Vi siete mai chiesti quanti capelli abbiamo o quanti chili possono reggere? E, in quale stagione crescono di più … quanti ne perdiamo al giorno? Ecco 10 curiosità sui capelli che avresti sempre voluto sapere.

 

1. Perché si annodano? Quando i capelli sono sottoposti a trattamenti intensi e sono sotto stress le squame si staccano dalla cuticola e si formano i nodi. 

2. Se li strappi con una certa densità ricrescono. Lo sostiene uno studio dell’University of Southern California di Los Angeles, secondo il quale i follicoli strappati invierebbero un segnale di soccorso alle cellule immunitarie le quali rilasciano citochine, proteine che indicherebbero ai capelli di crescere. L’esperimento però è stato condotto sui topi, perciò meglio non provare sulla tua testa!

3. Ogni singolo capello può reggere fino a 100 grammi di peso prima di spezzarsi. 

 

4. Riflettono la luce. Ma questo solo se il capello è sano e le cuticole sono chiuse. Grazie a questa capacità i capelli sono brillanti. Se invece sono stressati, le squame si aprono e i capelli non riflettono più la luce e appaiono spenti e opachi.

5. I capelli sono capaci di assorbire grandi quantità d’acqua. Quando l’aria è molto umida i capelli l’assorbono diventando crespi. Questa capacità di assorbire l’acqua viene chiamata porosità e dipende dal tipo di capello,  più un capello è sano, meno è poroso.

6. Dai capelli è possibile sapere cosa c’è nel sangue. Infatti è proprio sui capelli che si fanno gli esami tossicologici. 

7. In estate crescono di più. Il sole e il calore stimolano la crescita, rispetto alla temperatura fredda. Purtroppo (per le donne) questo vale anche per i peli delle altre parti del corpo. 

8. I capelli sono molto elastici. Per esempio un capello asciutto si può allungare del 30% in più rispetto alla propria lunghezza, ma se è bagnato anche di più. 

10. Quanti capelli perdiamo al giorno?  In media, sono circa 70/80, ma oscillano tra i 40 e i 120. Questa grande variabilità dipende dal numero di follicoli ancora attivi e dal proprio ciclo di ricrescita.

 

Rispondi