I sogni hanno un significato? E perche sono così strani?

sogni sono un argomento su cui si può discutere senza fine, ma sono solo sogni o vogliono dirci qualcosa?

La famosa canzone di Cenerentola ci consiglia che “I sogni son desideri” ma in realtà l’ipotesi, avanzata da Freud, che i sogni fossero il soddisfacimento di desideri nascosti, è stata abbandonata. E’ ormai di conoscenza comune che i sogni sono condizionati da quello che stiamo provando in un certo periodo, e che siano solo una proiezione del nostro stato d’animo, così se stiamo in ansia o sotto pressione sarà più probabile che i nostri sogni saranno più angoscianti.  E se una certa attività o certi pensieri ci impegnano molto durante il giorno, capita che compaiano anche di notte.

Molte ricerche hanno collegato le esperienze durante la veglia al contenuto dei sogni, che però vengono spesso affollati da contenuti che non hanno niente a che fare con tutto il resto

PERCHÉ I SOGNI SONO COSÌ STRANI?

In parte, ha che fare con l’attività del cervello mentre dormiamo. Normalmente, i ricordi vengono archiviati in una formazione del cervello che si chiama ippocampo. Durante la fase Rem del sonno, quella in cui avviene la maggior parte dell’attività onirica, i “collegamenti” con questa zona sono spenti.


 

Questo significa che non abbiamo accesso a specifici ricordi del passato mentre sogniamo, mentre possiamo ricordare visi e luoghi, che infatti compaiono comunemente nella trama dei sogni. Ma abbiamo un limitato accesso alla parte del cervello che controlla il pensiero logico. Ed è per questo che magari sogniamo di essere con una persona cara in un luogo che, durante il sogno siamo sicuri sia ad esempio casa nostra, ma ad un tratto, senza una logica precisa ci ritroviamo da tutt’altra parte senza nemmeno farci caso, oppure volare, respirare sott’acqua, vedere una persona trasformarsi in un’altra … ci sembrano strani solo al risveglio.

PERCHÉ SOGNIAMO?

Una delle ipotesi è che, da un punto di vista evolutivo, il sogno svolga una funzione utile all’individuo, quella di metterci alla prova in scenari importanti per la sopravvivenza come, per i nostri antenati, sfuggire a un predatore.

Questo spiegherebbe anche perché nel contenuto di molti sogni c’è la fuga da un nemico o da un attacco. Insomma, sarebbero una sorta di prova generale di quello che potrebbe nel futuro capitarci, e un modo per adattarci meglio alle circostanze.

Insomma, ammesso che i sogni significhino qualcosa, per ora non c’è chi abbia in mano la chiave per interpretarli.

Se non riesci a dormire bene leggi questi consigli.

 

 

Rispondi