Il perfetto pranzo di Pasqua secondo la tradizione

Indecisi su cosa preparare per il pranzo di Pasqua?  Dall’antipasto al dolce, tutto quello che c’è da sapere per preaparare un perfetto pranzo di Pasqua secondo la tradizione

Antipasti: Casatiello e A’ fellata 

 

Per la preparazione di un ottimo casatiello guarda la nostra guida su come preparare il casatiello

 

 

 

 

 

La fellata non è altro che una serie di salumi paesani disposti su un tagliere molto grande o un piatto da portata.
Questo tipico antipasto pasquale comprende : salame napoli, capocollo, pancetta , provolone fresco o caciocavallo (mozzarella di Bufala in alcune zone come nel Casertano).

 

 

Primo: Minestra maritata o Ruoto al forno 

La minestra maritata non puo mancare a tavola dei più tradizionalisti, gli ingredienti sono:

 

Mezza gallina; 150 gr di prosciutto crudo; 500 gr di polpa di 

 

manzo; 150 gr di salsiccia secca piccante; qualche cotenna di 

 

prosciutto; carota; sedano; cipolla; prezzemolo; una piccola verza; 

 

300 gr di scarola; 300 gr di borragine; 200 gr di cicoria; 300 gr di broccoli ; sale.

In alternativa a chi non gradisce la minestra si può proporre il ruoto al forno preparato con carne di capretto, patate e piselli. Il tutto cotto rigorosamente al forno con:

  • 2 cipolle medie
  • 1/2 kg di piselli freschi di stagione
  • 200 g di lardo a fette (ottimo il lardo di Colonnata)
  • 200 g di prosciutto crudo (Parma o San Daniele)
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 2 rametti di rosmarino
  • 2 spicchi d’aglio
  • 50 g di pangrattato
  • olio d’oliva extravergine
  • sale e pepe quanto basta

  a fine cottura aggiungere dei bucatini o spaghetti.

Secondo: Agnello con piselli e formaggio

Il secondo secondo tradizione è senza dubbio l ‘agnello che potrebbe essere servito anche alla brace ma noi vi proponiamo la nostra ricetta tradizionale:

1 kg. di agnello – 20 gr. di formaggio pecorino grattugiato – vino bianco secco – limone – sale e pepe – 600 gr. di piselli – 2 uova – olio di oliva

Preparazione:
Tagliare a pezzi l’agnello, lavarlo ed asciugarlo. Fare appassire nell’olio una cipolla tritata, mettere la carne e quando è colorita, salare, pepare e bagnare con vino bianco.
Lasciare assorbire il vino e far cuocere a fuoco basso mescolando spesso, eventualmente aggiungendo poca acqua calda.
Quando la carne è quasi cotta aggiungere i piselli sgranati e quando saranno teneri incorporare le uova battute con sale e pepe e il formaggio grattugiato.
Mescolare delicatamente e spruzzare con succo di mezzo limone, quindi spegnere il fuoco e servire.

Contorno: Carciofi Arrostiti 

L’odore inconfondibile e irresistibile dei carciofi arrostiti non ti lascia mai indifferente? Allora questo contorno ti piacerà, alla tavola pasquale non possono mancare i carciofi da servire arrostiti alla brace oppure cotti in pentola accompagnati nel piatto con olio evo e sale.

 

 

Dolce: Pastiera napoletana

Come dessert non può mancare la mitica pastiera napoletana, per i consigli di Antonino Cannavacciuolo su come prepararla clicca qui

 

La Redazione di CurioSìto augura a tutti i suoi lettori una felice e serena Pasqua e buon appetito!

Rispondi